queens - new york city


È il più vasto dei cinque boroughs di New York ed è situato geograficamente ad ovest di Long Island. Una delle caratteristiche principali dei Queens è la composizione straordinariamente multietnica: pare che qui vivano persone appartenenti a più di cento diverse nazioni e vengano parlate più di 140 lingue diverse. Questo boroughs ospita due dei maggiori aeroporti dell'area di New York City è cioè il JFK e l'Aeroporto La Guardia oltre che del mitico Flushing Meadows Park.

Sebbene non sia certo pare che il nome sia un omaggio alla Regina Caterina di Braganza moglie di Re Charles II che nel 1662 era re di'Inghilterra, paese che, con l'Olanda, si contese per lungo tempo il dominio di questo territorio. Territorio che ha avuto una storia piuttosto movimentata dal punto di vista politico, sociale e territoriale fino a quando divenne ufficialmente parte di New York nel 1897. Nei primi del '900 i Queens vennero uniti a Manhattan attraverso il Ponte di Queensboro, che andò così ad integrare un sistema di trasporti fino a quel momento garantito da traghetti. Negli anni a seguire fu anche, man mano, costruita la metropolitana. Tutti questi cambiamenti viari coincisero con un progressivo aumento della popolazione. Il top, nell'importanza come luogo clou dal punto di vista dei collegamenti fu raggiunto negli anni tra il'39 e il'48 con l'apertura dei due importantissimi aeroporti cui accennavamo prima.

Come dicevamo in apertura di articolo i Queens hanno nella composizione multietnica l'aspetto più notevole e interessante della loro storia. Composizione che ha visto nascere alcune comunità stabilitesi in particolari zone: Ozone Park con una enorme presenza di popolazione italo-americana; Astoria con la sua comunità greca, araba e del sude est asiatico; Ridgewood con la sua comunità composta da persone provenienti dall'est dell'Europa; Woodside con la sua cominità di filippini. Solo per dare un'idea di come i Queens abbiano, da sempre, rappresentato una porta d'ingresso particolarmente importante per persone provenienti da tutto il mondo.

Sarà anche per questo tipo di tessuto sociale ed etnico che i Queens vedono, sul loro territorio, alcune delle più importanti attività economiche di tutta New York, con industrie manufatturiere, di trasporti, e di servizi a forte orientamento di export. Grande importanza è rivestita dalla presenza di grosse compagnie di produzione cinematografica e televisiva. Anche dal punto di vista culturale i Queens non sono secondi a nessuno con la presenza di musei e teatri come l'Afrikan Poetry Theatre, il Kupferberg Center for the Arts, il Noguchi Museum, il bellissimo P.S 1 centro davvero frizzante di arte contemporanea e il Queens Museum of Art, tanto per dirne alcuni.

Notevoli per importanza e qualità alcune scuole e college come il Queens College con studenti provenienti da centinaia di pese diversi; il St John's University università privata fondata nel 1870, specializzata in materie legali e finanziarie; il Vaughn College of Aeronautic and Technology tra le migliori università private a carattere tecnico.

Insomma stiamo parlando di uno dei boroughs sicuramente più interessanti, sotto tantissimi aspetti e che merita di essere conosciuto.




(1) Commenti

Franca
13 marzo 2017, 10:19
Vorrei andare a New York, e lavorare e perfezionare la mia lingua inglese. prima di prendere una decisione di trasferirmi del tutto cerco un lavoro di ca. 1mese
sono di madrelingua tedesca e italiano, l'inglese usandolo poco lo un po' perso, vorrei riprenderlo per prendere in considerazione un trasferimento.
In Attesa di una vostra risposta.
Saluti Franca

Scrivici per offerte e/o richieste lavoro a New York

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento